FIFA 12 New Skill Moves

Alla fine ci sono riuscito, anche a ‘sto giro. È online un nuovo mio video, con protagonista FIFA 12 e le sue finte. Giusto per capire come fanno i quattordicenni che mi pettinano regolarmente online a fare quelle cose spettacolose 🙂

Il video è online qui, su www.gamesvillage.it, e sul Tubo. E poi, pure qui sotto.

TOP SPIN 4 – Sarà capitato anche a voi di avere un amico interista…

Ma questa non è più bella qui che dal vivo?
Ma questa non è più bella qui che dal vivo?

Metti caso che hai un amico interista che giocava al pallone nella Cremonese. E metti caso che questo amico interista, a un certo punto, abbia mollato il calcio per prendere a mazzate delle palline più piccole.
Probabilmente penseresti che si sia dato al baseball, ma staresti sbagliando. Perché il giovin signore ha imboccato la via del Tennis: le minigonne delle tenniste lo ispirano di più delle divise del softball.
A ogni modo, la vera questione è che il ragazzo di cui sopra è andato fuori di testa per lo sport di Federer, Nadal e compagnia cantante.

Ora, la questione è semplice: i tornei del Grande Slam sono esaltanti da guardare, un po’ di più che spararsi la Juve di questi ultimi tempi, ma andare in campo la domenica mattina, nascondendosi sotto un telone che, se va bene, aumenta la temperatura esterna di settordici gradi, è una roba che non consiglieresti nemmeno al più odiato dei nemici, figurati a un amico. (altro…)

Stampa Specializzata – Lo Stato delle Cose – Una Storia Vera: Mondiali FIFA Sudafrica 2010

Un paio di giorni fa, in mezzo alla chiacchiera degli uffici EA in cui ci si metteva d’accordo per press tour, cover e cazzabuboli vari, ho preso parte a un torneo di Mondiali FIFA Sudafrica 2010, prossima incarnazione del calcio canadese. Il gioco non è sviluppato dallo stesso team che ha curato la versione 10, o meglio, non interamente. Manca David Rutter, per esempio, che è come dire che alla Roma manca Totti. Eppure, il gioco funziona uguale e può essere considerato un microantipasto di quello che ci riserverà FIFA 11, sia sotto il punto di vista dei miglioramenti estetici, sia sotto il profilo del gameplay. Ma dicevamo, il torneo.

(altro…)

Ma quanto piove in Heavy Rain?

Sto giocando da qualche sera a Heavy Rain, l’ultima fatica di David De Gruttola, che è poi David Cage, lo stesso che diede vita al controverso Fahrenheit.
E la cosa divertente è che mi sta piacendo, nonostante i suoi difetti, e nonostante sia il gioco “meno provato ma più commentato” di Outcast.

Heavy Rain non è un mostro a livello estetico e rischia di andare un po’ “stretto” a chi si aspetta un’esperienza un filo libera, ma ha avuto il pregio di essere riuscito a farmi appassionare alle vicende di Ethan, Madison e compagnia cantante nel giro di 20 minuti scarsi. (altro…)

God of War III, un prezzo non proprio per tutte le tasche

Ammettiamo che uno non abbia avuto modo di giocare con i primi due God of War e voglia mettere una pezza a questa gravissima lacuna che macchia la sua carriera di videogiocatore. Ammettiamo quindi che il soggetto in questione, unto dal Signore, colga l’occasione dell’uscita del terzo capitolo per spararsi anche i due precedenti, in HD. E ammettiamo che voglia dare una mano al mercato italiano, rinunciando all’importazione parallela della versione americana dei primi due episodi, venduta a più o meno 40 euro. Come viene “premiato”, un giocatore illuminato così? (altro…)