Rayman Origins iPhone 4S Wallpaper e Home Screen

Giusto ieri, in pausa pranzo, ci siamo sparati il solito giro nel solito Mediaworld di Vignate.
Nei cestoni da “un tot al chilo” faceva bella mostra di sé il recentissimo Rayman Origins, proposto al 30% in meno del suo prezzo di listino in formato PS3 e Xbox 360.
Rayman Origins, evidentemente, non ha venduto bene. Non ha venduto proprio, si potrebbe malignare.
Ed è un peccato mortale, perché è uno dei giochi del 2011 con più gusto, che profonde a piene mani in ogni istante.
Certo, i salti non controllabili fanno tanto anni ’80, e la scelta di obbligare al multiplayer in locale, senza supporto per quello via Internet è semplicemente folle, ma tutto il resto funziona: il level design è da applausi, la difficoltà a tratti bella tosta, i colori lasciano senza fiato e l’accompagnamento sonoro fa venire da piangere, tanto è azzeccato.
Oh, è una roba che non sarebbe stata innovativa 10 anni fa, ma, ripeto, ha un sacco di gusto e fa la sua porca, porchissima figura.
Magari non in un cestone del Mediaworld.

 

 

Potresti pure trovare interessanti:

ToSo

Appassionato di videogiochi da quando è nato, il ToSo suole divertirsi con Photoshop, Word, Excel, sparatutto, action adventure e titoli sportivi: l’importante è che non sia necessario spostarsi dal divano. Nel tempo libero realizza le più belle sigle del mondo, quelle per Outcast. Si dice non abbia mai tirato un sasso dal cavalcavia, né fatto stragi dal vivo, armato di shotgun.