Adium e il tuo amico immaginario

Perchè installare le applicazioni, su Mac, è un botto più semplice. Ma il vero plus è che poi, di norma, funzionano per davvero.

Mettiamo il caso che tu abbia un amico immaginario che non ha mai usato il Mac. E mettiamo il caso che questo tuo amico immaginario, per comodità da ora in avanti Paolo P., cominci oggi una nuova avventura lavorativa basata su un Mac. Come potresti fare per dirgli che, sulle macchine Apple, MSN di Microsoft è talmente brutto da fare il giro? Semplice, gli spiegheresti che c’è Adium.
Il problema vero, però, è che il tuo amico immaginario – che per comodità abbiamo chiamato Paolo P. – non sa come si installano le applicazioni su Mac. Ma se il Mac lo usa pure Mattia Ravanelli, significa che è proprio alla portata di tutti. Quindi, ecco come comportarsi.
(se non sei il mio amico immaginario, che per convenzione chiamiamo Paolo P., vai via. Qui non c’è niente da vedere).
Comincia pure digitando, in Safari, Chrome, Firefox od Opera, l’URL del tuo motore di ricerca preferito. Lì, infilaci la parola Adium.

Google è tuo amico! Per davvero!

La prima voce è quella che ti interessa: download. Cliccaci sopra.

Una volta terminato di scaricare il file, che pesa 22 MB, lancialo. Puoi farlo con un doppio click o pigiando il tasto comando (niente più CTRL!) e freccia giù. Così facendo hai “montato” la tua prima immagine disco (il formato DMG tornerà più e più volte a palesarsi, nella tua vita, da ora in avanti).

CMD + Freccia giù per lanciare il file. O un vecchio, caro, doppio click!

La finestra che ti si è appena aperta sul desktop è abbastanza esplicativa: c’è un’icona a sinistra a forma di papero, e un’icona a destra che rappresenta il collegamento con la tua cartella applicazioni, quella dove si installa la roba.

Clicca sul papero e trascinalo sopra al collegamento con la cartella applicazioni. Ecco, bravo, hai appena installato Adium.

Clicca, tieni premuto e trascina verso la cartella delle Applicazioni!

Ora, prima di lanciarlo e inserire le tue credenziali per loggarti nei più diffusi servizi di IM, devi “smontare” l’immagine che hai usato per l’installazione. Puoi farlo in settordici modi: il più veloce prevede che tu vada nel finder e clicchi sull’icona di espulsione posta a destra del nome Adium, nella barra laterale.

Dai, ora che hai finito di usarlo puoi anche "toglierlo", no? Pigia sul tastino: è facile!

E se Adium ti dovesse far schifo? Disinstallarlo è più semplice che installarlo. Vai nella cartella applicazioni, prendi l’icona del papero e trascinala sul cestino. Sì, quello in basso a destra, nel dock, a forma di… cestino.

Vedi che era semplice?

ToSo

Appassionato di videogiochi da quando è nato, il ToSo suole divertirsi con Photoshop, Word, Excel, sparatutto, action adventure e titoli sportivi: l’importante è che non sia necessario spostarsi dal divano. Nel tempo libero realizza le più belle sigle del mondo, quelle per Outcast. Si dice non abbia mai tirato un sasso dal cavalcavia, né fatto stragi dal vivo, armato di shotgun.

I commenti sono stati chiusi.